Giulia Nota

AUTOBAHN DAY soliloquio per un ultimo sogno possibile

scritto e diretto da Christian Castellano / musiche dal vivo Niccolò Bosio / sonorizzazioni Enrico Seimandi

tecnico luci Andrea Sancio Sangiorgi / disegno luci Massimo Vesco / oggetti scenici Aldo Iacovelli

con Niccolò Bosio, Christian Castellano SUDATESTORIE TEATRO RICERCA

21
maggio/15
ore ore 21
Chalet Allemand, Grugliasco via Tiziano Lanza 31
Read 7307 times

spettacolo vincitore Ri-Generazione 2008-Nuove esperienze teatrali in scena Torino e in Piemonte e Rassegna Torinese Contemporary Voices 2011
Liberamente ispirato all’Opera di Pier Vittorio Tondelli, al suo viaggio, al suo ritmo, al suo sound. A noi molto vicini.

Liberamente ispirato all’opera di Pier Vittorio Tondelli e nato da un percorso di residenza creativa sul tema delle passioni, Autobahn Day racconta di un ragazzo che, stanco e stremato dagli assalti degli scoramenti e dalle veglie notturne, si rifugia nel soliloquio di un viaggio indeterminato, dentro di sé, fuori di sé. Come su un’autostrada ad alta velocità dove i pensieri scorrono senza freni, dove il parlato segue il ritmo forsennato e infuocato del corto circuito semantico e il corpo si accorda su frenetiche frequenze. Ci sono strade da scoprire, profumi da inseguire, città e barriere da superare, lingue da inventare. Ci sono suoni, visioni voci e vocine della coscienza canterina su cui si infiammano suoni e melodie, dentro le quali conviene fingere di cullarsi. Ci sono desideri e ricordi da immacolare, parole da consacrare e da dover urlare. Autobahn Day è il grido di una generazione. Ma soprattutto, per il nostro protagonista, il sogno di una notte da superare.

“Io faccio musica con le mie parole. Per questo, le cerco. Le cerco, ma chi ti ascolta per una parola? Chi è capace di vivere per il suono di una parola?” Pier Vittorio Tondelli

Additional Info

SHARE