CHIAMANO BINGO!

scritto da Christian Castellano ed Enrico Seimandi

regia Christian Castellano / con la Compagnia Sudatestorie Teatro Ricerca, tecnica e disegno Luci Sancio Sangiorgi / foto Cinzia Neirotti, consulenza scientifica Dott. Paolo Jarre e Marzia Spagnolo ASL To3 Dipartimento “Patologia delle dipendenze”

SUDATESTORIE TEATRO RICERCA / QUARTA SCIMMIA

8
maggio/15
ore ore 21
Chalet Allemand, Grugliasco via Tiziano Lanza 31
Read 17761 times

Si ringrazia in modo particolare il gruppo di Giocatori che ha arricchito il lavoro con le proprie testimonianze dirette

Costruiti e legittimati, questi luoghi pittorici e a suo modo grotteschi dell’epopea umana, le sale Bingo sono l’Araba Fenice che sorge sulle ceneri e sulla fine delle democrazie dei diritti che cedono lo spazio alla loro nuova forma studiata e costruita a misura d’uomo: la democrazia della speranza. Come luoghi sacri e rituali, battezzati dallo Stato, le sale bingo, le sale slot, le tabaccherie e presto molti altri luoghi, accolgono le speranze di un popolo che non riesce più, una volta entrato, a scrollarsi di dosso la dipendenza di quel vortice vizioso fatto di fatalità e numerologia. Il popolo della democrazia della speranza, quello che quotidianamente versa una salatissima gabella per affidare ad una casuale successione di numeri un cambiamento di vita, sperpera, spende, si annoia, raramente socializza, il più delle volte non parla, quando parla lo fa con un suo preciso codice, a volte vince, perde, perde anche quando vince, compra cartelle, non mangia per comprare cartelle, si indebita per comprare cartelle, farebbe di tutto per comprare cartelle. Ma chi l’avrebbe mai detto che il numero estratto potesse avere un potere così grande tanto da determinare letteralmente la vita di milioni di persone? Chi avrebbe potuto dirlo? La democrazia della speranza dà i numeri. Non si ferma mai. Il popolo fiducioso e disperato attende, come in un sogno, come in un incubo, come in un rito.

Additional Info

SHARE