MALALA, una storia di diritti e di libertà

progetto ideato da Raffaella Tomellini e Pietra Selva con il sostegno di Comitato regionale per i diritti umani - Consiglio regionale del Piemonte

con il patrocinio di Amnesty International in collaborazione con Comune di Grugliasco (To), Associazione Gaps Casa Ozanam/Orti Alti Torino, Circoscrizione 5 Torino, Associazione La Nottola di Minerva partner Articolo Nove, società di gestione di Teatro Le Musichall di Torino staff laboratorio “Malala una storia di diritti e di libertà” conduzione Pietra Selva, Gloria Liberati / Compagnia Viartisti in collaborazione con Renato Cravero mediatrice culturale Valentina Vitali /Associazione Gaps staff spettacolo “Malala” scritto, diretto e interpretato da Raffaella Tomellini video e luci Simona Gallo sguardo esterno Renato Cravero foto di scena Bruno Garetto referente relazioni esterne Amnesty International Piemonte e Valle d’Aosta Angela Vitale Negrin

COMPAGNIA VIARTISTI

settembre/novembre
Torino Casa Ozanam / Teatro Le Musichall
Read 27 times

 

Malala, una storia di diritti e di libertà paradigma di integrazione culturale

Abbiamo scelto Malala Yousafzai, la ragazza pakistana Premio Nobel per la Pace, come modello di lotta per i diritti umani pensando alle popolazioni che stanno migrando verso di noi. E che non hanno diritti. Malala è un ponte culturale, un lasciapassare, un passepartout. Abbiamo conosciuto la realtà di Casa Ozanam a Torino, che ospita venti ragazzi pakistani richiedenti asilo. Desideriamo scrivere insieme a loro, la loro storia di diritti e di libertà. Li incontreremo con il linguaggio del teatro che non ha il potere di salvarci dai mali del mondo, ma può rendere più viva la nostra anima e la nostra intelligenza. Il laboratorio sarà aperto ai giovani del territorio. Nel frattempo incontreremo a teatro gli studenti delle scuole, con lo spettacolo “Malala”, produzione Compagnia Viartisti, che pone l’attenzione sul diritto all’istruzione e che prevede un incontro/dibattito con un referente di Amnesty International.

obiettivi

1) favorire il processo di integrazione di giovani e giovanissimi migranti nelle periferie della città di Torino collaborando con le associazioni che già svolgono questo percorso attraverso il linguaggio del teatro.

2) far conoscere la figura di Malala il senso attualissimo del suo esempio e del suo coraggio

3) contribuire ai percorsi culturali e di spettacolo dal vivo promossi nella Circoscrizione 5 come momenti di aggregazione e di creazione di comunità.

4) contribuire a rendere la presenza dei migranti un valore e non un peso per la comunità.

azioni

  • laboratorio teatrale Casa Ozanam/Orti Alti Torino, Via Foligno 14

settembre/novembre 2018, laboratorio teatrale con un gruppo di pakistani richiedenti asilo, aperto anche a 10 giovani del territorio, afferenti all’Associazione Gaps e coinvolti nel progetto “Orti urbani” che si realizzerà nei terrazzi dell’ex fabbrica ora “Casa Ozanam”. Laboratorio sui temi dei diritti, delle radici, del legame con la terra. Restituzione pubblica. Il laboratorio sarà condotto da Pietra Selva e Renato Cravero.

In data da definire novembre 2018: festa evento esito del laboratorio, nei locali di “Casa Ozanam” di Torino.

  • spettacolo Teatro Le Musichall Torino, Corso Palestro 14

26, 27, 28 novembre 2018 ore 11,00 Teatro Le Musichall di Torino, spettacolo “Malala” scritto, interpretato e diretto da Raffaella Tomellini, dedicato alla più giovane vincitrice del premio Nobel per la pace Malala Yousafzai, produzione Viartisti. Lo spettacolo ha ricevuto il patrocinio di Amnesty International, e ha partecipato al Festival Giocateatro Torino 2018  e a Festival La Grande Invasione 2018 di Ivrea (To). clicca qui per info spettacolo Malala

info e prenotazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.        

Additional Info

SHARE

Iscriviti alla nostra Newsletter